TRATTAMENTI INGIUSTI NELLE RICOSTRUZIONI CARRIERA

Il recente Decreto Legislativo n.95/17, che regola le procedure di ricostruzione della carriera ai fini pensionistici. Stando alla legge, ai fini pensionistici, i congedi straordinari sono computabili nella maturazione della carriera SOLO a decorrere del 1° Gennaio 2017. Questo si profila come un trattamento iniquo e discriminante verso tutti coloro, che per ragioni proprie, hanno usufruito di congedi straordinari prima del Gennaio 2017. Una disparità che va a vantaggio di pochi e a sofferenza di molti.

Due le possibili opzioni: o si riconosce come nullo il computo di tali periodi (opzione facente capo al parere non vincolante della Circolare n. 325597-2014 del 26.09.2014, emanata dalla Direzione Generale del Personale). Oppure si può de jure riconoscere come utili, ai fini della progressione in carriera, anche i periodi di congedo straordinario già concessi e fruiti prima della data del 01° Gennaio 2017 (cioè fino alla data di entrata in vigore del decreto legislativo n. 151/2001).

Commenti
Condividi:

Lascia un commento